Un posto auto “soleggiato”

Il Senato francese, giusto qualche settimana fa, ha approvato un disegno di legge per incentivare la produzione di energia solare che prevede che tutti i parcheggi per veicoli con almeno 80 posti, sia nuovi che già esistenti, siano coperti da pannelli solari.

Le nuove disposizioni fanno parte di un piano su larga scala del presidente Emmanuel Macron che mira ad investire pesantemente nelle rinnovabili, con l’obiettivo di moltiplicare per 10 la quantità di energia solare prodotta nel paese e a raddoppiare la potenza dei parchi eolici terrestri.

Dal 1 luglio 2023 i parcheggi che hanno tra gli 80 e i 400 posti avranno cinque anni per adeguarsi alle nuove misure. I parcheggi con più di 400 posti avranno invece tempi più brevi: entro tre anni almeno metà della superficie del parcheggio dovrà essere coperta da pannelli solari.

Secondo il governo questo piano, che si rivolge in particolare ai grandi parcheggi dei centri commerciali e delle stazioni ferroviarie, potrebbe generare fino a 11 gigawatt di energia ossia l’equivalente di 10 reattori nucleari, alimentando così milioni di abitazioni.

Sono state previste esenzioni per i parcheggi destinati agli automezzi pesanti o per quelli presenti nelle aree storiche o protette, per evitare così di “snaturarli”.

Iscriviti alla Newsletter