PCUP, la sostenibilità attraverso l’innovazione

La nuova direttiva europea SUP (Single use plastic) in vigore dal 3 luglio 2021 bandisce in tutti i paesi membri i prodotti in plastica usa e getta come piatti e posate, cotton fioc e bicchieri, oltre agli imballaggi.

La disposizione, che mira a ridurre la mole di rifiuti plastici di almeno il 50% entro il 2025 e dell’80% entro il 2030, è sostenuta dall’entrata in vigore della cosiddetta plastic tax, che incide sul costo di questi beni di consumo.

In questo contesto, che spinge sempre più verso modelli di riuso, nasce PCUP: la prima “public cup”. Un bicchiere termico in silicone che, grazie ad un chip posizionato sul fondo dello stesso, lo associa ad un app sul telefono facendolo interagire con l’ambiente circostante.

È un prodotto tutto italiano che nasce per essere utilizzato durante gli eventi e nei locali della movida: ottimizza i costi, permette di ordinare bevande senza coda alla cassa, favorisce l’interazione tra le persone.

Come sostiene Lorenzo Pisoni, founder di PCUP, “il nostro bicchiere spinge all’uso ed al riuso anche grazie alla sua funzione di creare relazione all’interno della nostra community e nessuno li interpreta come semplice packaging gettandoli una volta usati”.

Newsletter

Mi iscrivo: