A Ischia (località Casamicciola) il maltempo ha causato una grossa frana. Confermato il bilancio: 8 morti e 4 dispersi. I vigili del fuoco avrebbero individuato la zona in cui concentrare le ricerche: si continua a scavare. Salgono a 280 gli sfollati, 30 le case inagibili.

PERCHÈ SI FA L’ALBERO DI NATALE? – Fra le più belle tradizioni natalizie al mondo c’è l’albero di Natale addobbato con luci, palline, dolciumi e ghirlande. L’albero di Natale viene preparato in occasione dell’immacolata. Ecco due cose da sapere: 1 – le origini dell’albero di Natale sono pagane, cioè non legate alla religione cristiana come il presepe. 2 – l’abete simboleggia la vita. Per i vichinghi aveva poteri magici, era segno di fertilità. Curiosità: il primo albero di Natale fu creato in Estonia dove uomini e donne ballavano attorno per cercare l’amore. Per questo oggi sotto l’albero si mettono i doni dedicati alle persone che si amano.

Conoscete l’effimero? L’effimero è un piccolo insetto acquatico simile ad una libellula. Cresce nel bozzolo e ci rimane per circa un anno. La fase adulta dura solo un’ora e mezza. Pazzesco no?? Durante questo breve intervallo di tempo, l’effimero non fa altro che cercare un partner con cui accoppiarsi, perciò non ha neppure la bocca per nutrirsi.

NATALE A REZZATO – A Rezzato quest’anno il comune ha deciso di non illuminare il paese e distribuire i soldi risparmiati alle famiglie bisognose. La situazione critica è stata anche spiegata dal sindaco Giovanni Ventura durante il consiglio comunale dove ha spiegato i motivi di questa decisione, dicendo che per risparmiare sulle luminarie per aiutare le famiglie in difficoltà è un piccolo gesto, ma significativo. Le vie di Rezzato quest’anno non verranno illuminate dalle luci natalizie. È stata una decisione triste perché le luci a Natale portano allegria, serenità e felicità, però il risparmio di questi soldi può aiutare famiglie povere. Il clima natalizio, però, ci sarà lo stesso, è stato chiesto ai negozianti se potevano partecipare al concorso “Addobbiamo il Natale” dove si invitano tutti gli abitanti ad addobbare negozi e case per creare un vero e proprio villaggio natalizio e partecipare al concorso. La propria creazione luminosa natalizia verrà poi premiata da una giuria. I primi cinque finalisti verranno premiati con dei premi messi in palio dai negozianti di Rezzato.

INCIDENTE A BARI – Domenica sera 11 dicembre 2022 c’è stato un incidente tra una mini cooper e un bus a Modugno (Bari). Sulla mini cooper viaggiavano 5 persone: Sara Grimaldi, 19 anni, Elisa Buonosante, di 25, Michele Traotta e altri due giovani (il 29enne alla guida e un altro). Sara e Elisa sono morte al trasferimento in ospedale, invece Michele sul colpo. Il guidatore del bus illeso. L’impatto si è verificato in direzione Altamura, vicino a una stazione di servizio. La mini cooper è andata contro al bus poi ha sbattuto contro un segnale e infine contro un muretto. Non si sa come sia accaduto, ma la polizia sta ancora cercando le prove.

IL KIWI – Il kiwi è un animale grande 40 cm circa e vive nei boschi fitti e pendii montuosi della Nuova Zelanda. Il kiwi appartiene a un gruppo di antichi uccelli chiamati “ratiti”. Il kiwi si è evoluto per sopravvivere in habitat occupati da grandi fiammiferi e ciò lo rende grintoso e forte. Si difende con artigli affilati, questo uccello ninja corre veloce come gli umani. L’alimentazione è varia. Si nutre di insetti, bacche, semi, ragni.

Sabato 3 e domenica 4 dicembre, nell’ospedale infantile Regina Margherita, l’associazione Forma ha organizzato un raduno che si chiama “Raduno dei babbi natale” che consisteva nella creazione di 5 oggetti natalizi cioè: la slitta, l’albero, la casetta, la renna e l’elfo. A questo raduno hanno partecipato 300 classi e ognuna si è presentata con un personaggio a sua scelta. La manifestazione ha contribuito a rendere felici i bambini che, in ospedale, non possono festeggiare il natale in compagnia, e quindi non possono fare come noi, per esempio, non possono appendere le palline sull’albero e neanche trovarci sotto i regali! Abbiamo fatto le sculture per rallegrarli!

Iscriviti alla Newsletter