È stata rinnovata anche per l’edizione 2022 di Cibus, la fiera internazionale dell’agroalimentare made in Italy in programma in questi giorni a Parma, la partnership tra Banco Alimentare e Fiere di Parma per realizzare l’iniziativa Cibus Food Saving.

Le imprese che sceglieranno di aderire potranno donare, al termine della manifestazione, gli alimenti eccedenti ai volontari di Banco Alimentare Emilia-Romagna che li recupereranno e li distribuiranno alle strutture convenzionate che aiutano le persone in difficoltà sul territorio regionale.

Al momento in Emilia-Romagna si contano 742 strutture affiliate alla fondazione Banco Alimentare a cui, nel solo 2021, sono state conferite 10.500 tonnellate di alimenti con cui sono state aiutate 125mila persone a cui, negli ultimi mesi, si sono aggiunti anche 2.400 profughi dall’Ucraina.

Come ricorda Giovanni Bruno, presidente della fondazione Banco Alimentare Onlus, negli anni è cresciuta la consapevolezza del problema dello spreco alimentare, ma è necessario tenere sempre alta l’attenzione su questo tema per promuovere una cultura del recupero del cibo in un’ottica di sostenibilità e di solidarietà sociale.

Cibus Food Saving propone una semplice ma efficace azione e ci si augura che anche quest’anno siano tante le imprese che vorranno donare i prodotti ancora integri presenti negli stand a fine manifestazione cosa che, nella passata edizione, ha permesso di recuperare 15 tonnellate di alimenti.

Newsletter

Mi iscrivo: