Si inizia sempre dalla scuola

102 milioni di euro di fondi PON per promuovere il tema della transizione ecologica e lo studio dell’educazione ambientale nelle scuole statali del primo e del secondo ciclo d’istruzione, con particolare riguardo alle regioni del Mezzogiorno.

A tanto ammonta la cifra stanziata dal Governo italiano, in attuazione delle misure del React EU/PON “Per la Scuola” 2014-2020 sulla transizione green nelle istituzioni scolastiche, obiettivo fortemente sostenuto dalla Commissione europea.

L’obiettivo è di aiutare la scuola a crescere, fin dai primi anni di formazione, cittadini più consapevoli sugli obiettivi di sopravvivenza e rispetto del pianeta, così come è emerso, una volta di più, alla COP26 di Glasgow.

Alle scuole del primo ciclo spetterà concentrarsi sulla realizzazione o riqualificazione di orti e giardini a fini didattici, innovativi e sostenibili a quelle del secondo ciclo si chiede di sviluppare laboratori didattici di agricoltura 4.0 concentrandosi sulle nuove tecnologie.

Perché per dirla con le parole del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, “la sostenibilità deve essere la spina dorsale dei percorsi di studio della nuova scuola che stiamo costruendo per le studentesse e gli studenti”.

Newsletter

Mi iscrivo: