Siamo nel 2022 e la disuguaglianza di genere, nella vita come nello sport, è ancora un grosso problema. Proprio per questo una recente decisione della US Soccer Federation è stata salutata come un momento storico di cambiamento.

D’ora in avanti infatti garantirà la stessa retribuzione e le stesse condizioni di lavoro per i giocatori e le giocatrici delle sue squadre nazionali maschili e femminili, un traguardo inseguito a lungo, anche per vie legali, dalla squadra femminile.

Fino ad ora le squadre sono state retribuite in modo diverso, con la squadra femminile che ha ricevuto meno soldi dalla federazione per qualsiasi cosa, dai profitti delle trasmissioni televisive ai pagamenti delle prestazioni sportive.

Un’ingiustizia evidente anche nel montepremi della coppa del mondo: nel 2014 la squadra maschile ha ricevuto 9 milioni di dollari dalla Fifa per aver raggiunto gli ottavi di finale. Nel 2019 la squadra femminile 4 milioni di dollari nonostante la vittoria della coppa del mondo!

Lo US Soccer Federation diventa ora la prima federazione al mondo a pareggiare il premio in denaro della coppa del mondo Fifa. “Questi accordi hanno cambiato per sempre il gioco qui negli Stati Uniti e hanno il potenziale per cambiare il gioco in tutto il mondo”.

Newsletter

Mi iscrivo: