È incredibile quello che l’umanità può realizzare quando decide di muoversi unita: ad inizio 2023 l’ONU ha annunciato che lo strato di ozono sarà completamente ripristinato entro i prossimi 40 anni!

L’ozono è un componente gassoso dell’atmosfera che contribuisce a proteggere la vita sulla terra creando un filtro ai pericolosi raggi ultravioletti del sole. La sua formazione è alla base dell’eveluzione della vita sulla Terra.

Dagli anni ’70 lo strato si è progressivamente assottigliato a causa del rilascio nell’atmosfera di alcune sostanze inquinanti come i gas clorofluorocarburi utilizzati principalmente nelle bombolette spray e negli impianti refrigeranti. Gli scienziati hanno identificato per la prima volta un buco nello strato di ozono sull’Antartide nel 1985.

Come risposta, 197 paesi e l’UE hanno deciso di vietare queste sostanze chimiche sottoscrivendo, nel 1987, il Protocollo di Montreal. L’accordo è ancora oggi considerato una pietra miliare della cooperazione internazionale e costituisce un precedente per cercare di contrastare i cambiamenti climatici.

“Il successo nell’eliminare le sostanze chimiche che danneggiano l’ozono ci mostra cosa si può e si deve fare per abbandonare i combustibili fossili, ridurre i gas serra e quindi limitare l’aumento della temperatura”, ha dichiarato il Segretario Generale dell’Organizzazione meteorologica mondiale Petteri Taalas.

Iscriviti alla Newsletter