Era il 2012 quando l’ultima tartaruga maschio di Pinta Island, Lonesome George, morì all’età di 100 anni: la genetista Marlys Houck, con solo 24 di preavviso, volò dalla California verso le isole Galapagos per raccogliere le sue cellule.

A 61 anni, Houck è in prima linea in una gara contro il tempo. E’ la curatrice del Frozen Zoo alla San Diego Zoo Wildlife Alliance, la più vecchia e più grande collezione al mondo di linee cellulari di animali viventi.

Le popolazioni animali, secondo l’ultimo WWF Living Planet Report, sono diminuite di quasi il 70% dal 1970. Più di 26.500 specie sono estinte o in grave pericolo e perdiamo 60 specie ogni giorno. Alcune di loro ora esistono solo sotto forma di cellule congelate nei serbatoi criogenici di Houck.

Gli scienziati sostengono che stiamo vivendo la sesta estinzione di massa, la più grande perdita di specie viventi dai tempi dei dinosauri. Questa volta l’estinzione è responsabilità degli esseri umani ed è, quindi, anche loro responsabilità fare tutto il possibile per invertire questa tendenza.

Ciò include la raccolta e il congelamento delle cellule degli animali in via di estinzione, sperando di poterli far rivivere in futuro. Per questo Houck lavora per creare una rete globale per salvare le specie che stanno scomparendo. Sperando, un giorno, di poterle fare rivivere.

Iscriviti alla Newsletter