Il cantiere più antico del mondo

Percorrendo le strade di Barcellona anche quando sei ancora lontano la senti vicinissima, è come se la toccassi con un dito. È un’immensa bibbia di pietra con un forte valore iconico e simbolico da leggere e rileggere.

È la Sagrada Familia, il progetto capolavoro di Antoni Gaudì, un’officina permanente a cui da 139 anni vengono aggiunti nuovi elementi a completare uno dei più grandi monumenti del cristianesimo mondiale.

L’ultimo in ordine di tempo è la stella di Betlemme, una struttura tridimensionale in vetro e acciaio a 12 punte del peso di 5,5 tonnellate che l’8 dicembre è stata posizionata sul pinnacolo della torre della Vergine Maria, alta ben 138 metri.

La basilica, al termine dei lavori, avrà un’altezza di 172 metri. La lentezza dei lavori è dovuta in ordine di tempo, alla morte di Gaudì, alla guerra civile spagnola e soprattutto alla mancanza di costanza nelle donazioni da parte dei privati.

La costruzione della Sagrada Familia dovrebbe completarsi nel 2026, nel centenario della morte di Gaudì, ma la pandemia sta modificando i tempi di consegna e restano ancora da completare 5 torri, una dedicata a Gesù Cristo e quelle dedicate ai quattro evangelisti.

Newsletter

Mi iscrivo: