Di cosa parliamo quando parliamo di scie chimiche?

Guardando il cielo può capitare di intravedere un aereo in volo: oltre all’aereo, è spesso possibile vedere anche delle sottili strisce bianche che ne segnano il percorso.

Secondo i complottisti si tratterebbe di “scie chimiche” lasciate dagli arei per diffondere nell’atmosfera sostanze tossiche così da controllare il clima, ridurre la popolazione o somministrare vaccini anti Covid-19.

Non c’è nulla di vero: si tratta di notizie false diffuse da diversi anni e non supportate da alcuna prova scientifica.

Le strisce bianche lasciate dagli aerei possono avere varie forme, colori differenti ed essere visibili in cielo per diversi periodi di tempo. Dipende dal venti, dalle condizioni dell’aria e dalla luce.

Si tratta di scie di condensazione. In altre occasioni, le strisce bianche possono essere composte da acqua o da sostanze chimiche per la dispersione del petrolio o di pesticidi, oppure si parla di operazioni di cloud seeding, tecnica che stimola la produzione di pioggia nelle nuvole.

Iscriviti alla Newsletter