La parola DESIDERIO proviene dal latino ed è composta da DE + il sostantivo SIDUS, SIDERIS che significa “astro, stella”.

Il prefisso DE, unito a SIDUS, viene interpretato in due modi: se inteso con valore intensivo, il significato diventa “fissare attentamente le stelle”, in attesa di presagi o in totale ammirazione.

Se, invece, con DE intendiamo allontanamento, allora DESIDERIO assume il significato contrario di “togliere lo sguardo dalle stelle in mancanza di presagi”.

Letteralmente, la parola DESIDERIO significa “mancanza di stelle” perché, pur fissandole e ammirandole, non riceviamo dal cielo i segnali desiderati. Più in generale, viene intesa come la percezione di una mancanza di qualcosa che non abbiamo o non sappiamo e che può dar vita a un sentimento di ricerca appassionata.

Il desiderio ha a che fare con l’attesa: per avvertire la mancanza di buoni auspici dalle stelle, bisogna aver dedicato loro attenzione, essersi soffermati a osservarle per un tempo sufficientemente lungo. E, allo stesso tempo, sarà la forza di quella mancanza a mantenere viva la speranza, invitandoci nuovamente ad alzare gli occhi e a contemplare il cielo stellato, aspettando un segnale.

Il desiderio può riguardare dunque ciò che già abbiamo, a cui piacevolmente dedichiamo cura e attenzione o ciò che ci manca, nella cui attesa esso si affinae diventa più intenso e consapevole, senza mai spegnersi. Come le stelle.20

Iscriviti alla Newsletter