Alessia Moretti – Bentornata, Bologna Children’s Book Fair!

Benvenuti e benvenute! Si è appena conclusa la 59esima edizione della Bologna Children’s Book Fair! Qui con me il mio amico fierino, inviato speciale di questo evento. Ciao fierino!

Racconta fierino, perché questa fiera è così importante? Si tratta dell’evento per eccellenza dedicato all’editoria per l’infanzia al quale prendono parte molte figure professionali provenienti da tutto il mondo. Quest’anno i paesi e le regioni coinvolti sono stati oltre 85!

Inoltre, ogni anno viene scelto un paese ospite d’onore, il quale ha la possibilità di far conoscere i propri talenti e peculiarità letterarie. Quest’anno il paese ospite d’onore è stato l’Emirato di Sharjah.

Ma i veri protagonisti di questa fiera sono i libri. La Bologna Children’s Book Fair è un’occasione per le nostre figure di incontrarsi, parlare e porre anche le basi per nuovi progetti editoriali.

Durante la fiera, poi, alcuni libri ricevono prestigiosi premi. Io sono il miglior libro senza parole. Io sono il miglior fumetto. Io sono il miglior libro di poesia.

Questo è stato un anno molto importante per la fiera perché, dopo due anni di fiera online a causa della pandemia, si è tornati a farla in presenza.

Ho colto l’occasione per chiedere ad alcuni dei presenti quale sia stata la cosa più bella di questa fiera e mi hanno dato quasi tutti la stessa risposta: rivedere le persone! E il gelato.

Grazie fierino. Vedo che hanno premiato anche te. A quanto pare sono il miglior libro reporter del 2022! Arrivederci alla prossima edizione!

Newsletter

Mi iscrivo: