Alessandro Pastore – Un computer ha finito la Decima di Beethoven

Musicologi e programmatori hanno usato l’intelligenza artificiale per immaginare la sinfonia che il compositore lasciò incompiuta

A seguire la parte tecnologica del progetto è stato Ahmed Elgammal. È stato “come risolvere un rompicapo”.

Elgammal ha aggiunto che a suo parere nell’ambito artistico l’intelligenza artificiale non serve a “rimpiazzare” qualcuno, ma è “uno strumento che permette agli artisti di aprire delle porte e di esprimersi in modi nuovi”.

 

Newsletter

Mi iscrivo: