UN EPISODIO DI TRANSFOBIA – In un liceo romano uno studente trans ha firmato un compito con il nome maschile scelto (il regolamento dell’identità alias lo consente) e un professore, leggendolo, ha sbarrato quel nome urlando “io ho davanti una donna”. La buona notizia è che studentx e vicepreside si sono schieratx in difesa del ragazzo: tuttx dovremmo essere liberx di essere, anche a scuola!

UN CALCIO ALLA DISCRIMINAZIONE – Tra novembre e dicembre si disputeranno i mondiali di calcio 2022 in Qatar, paese che nega i diritti delle persone queer. Proprio per questo i capitani di otto nazionali tra cui Olanda, Inghilterra, Francia, Germania e Belgio hanno scelto di indossare la speciale fascia “one love” e schierarsi contro l’omolesbotransfobia.

TORINO VERSO L’EUROPRIDE – In occasione del recente meeting “EPOA” l’organizzazione di tutti i pride europei, il coordinamento Torino Pride ha annunciato la candidatura della propria città per l’Europride 2026 o 2027. Sarebbe fantastico ospitare (ancora!) in Italia questa grande manifestazione che celebra l’orgoglio queer…dita incrociate!

20 NOVEMBRE: UNA DATA DA RICORDARE – Dal 1999, ogni anno viene celebrata la “transgender day of remembrance”, la giornata mondiale in ricordo delle persone vittime di transfobia. In Italia verranno organizzati eventi anche a Bologna, Milano, Napoli e Roma. Ricordare è sempre importante.

BASKET ARCOBALENO IN AUSTRALIA – Isaac Humphries è un’ala pivot di 213 cm, ex giocatore NBA e attualmente nel team australiano Melbourne United, e di recente ha fatto coming out pubblicamente: “so cosa si prova a crescere in un ambiente che non è accogliente e voglio fare la mia parte per assicurarmi che il basket non sia più uno di questi ambienti…”, grande Isaac!

Iscriviti alla Newsletter