7.2.2021 Ngozi Okonjo-Iweala prima donna africana presidente del WTO, la legalizzazione dell’aborto in Sudamerica, la Danimarca costruisce un’isola nel mare del Nord per produrre energia green.

Adesso Draghi sembra avere un problema opposto a prima: tutti lo appoggiano ma non tutti vogliono stare nello stesso Governo. Dopo l’ok di Salvini e la Lega, PD e 5 stelle dicono che con i sovranisti al Governo non ci vogliono stare…
Ngozi Okonjo-Iweala è la prima donna e africana a diventare Segretario Generale del WTO (Word Trade Organization), che si occupa di regolamentare gli accordi economici tra i 164 stati membri. Okonjo Iweala è di origini nigeriana, con grande esperienza in economia e diplomazia internazionale.
Dopo la legalizzazione dell’aborto approvata di recente in Argentina, anche in altri paesi sudamericani cresce la richiesta di muoversi in questa direzione. Ma per molti di questi sarà un percorso lungo, ad esempio nel Brasile di Bolsonaro, dove l’aborto clandestino è la quarta causa di morte femminile.
Paul Grisham, un meteorologo americano in pensione, si è visto recapitare a 91 anni il suo portafogli perso durante una missione in Antartide nel 1967, cosa che oltre a farlo contento l’ha riportato improvvisamente alla sua vita di 53 anni fa…
La Danimarca sta avviando i lavori per costruire un’isola dell’energia nel Mare del Nord, un impianto enorme con 200 turbine eoliche giganti per garantire energia elettrica pulita prodotta dal vento per milioni di abitazioni e le industrie.

Newsletter

Mi iscrivo: