16.3.2021 Sospesa la somministrazione di Astrazeneca, continuano le proteste in Myanmar, gli studenti chiedono un rientro a scuola in sicurezza.

È stata ufficialmente sospesa la somministrazione del vaccino Astrazeneca in Italia ma anche in Germania, Spagna e Francia, in attesa di chiarimenti dall’agenzia del farmaco. A rischio la campagna vaccinale e soprattutto la fiducia nel farmaco.

In Myanmar continuano le proteste contro il colpo di stato militare nonostante la dura reazione alle manifestazioni: più di 50 morti nello scorso weekend e il rischio di una guerra civile si fa sempre più reale, tra sabotaggio delle fabbriche cinesi e il mancato processo ad Aungsan Suu Kyi.

Dopo l’apertura di papa Francesco sul tema negli anni passati, il Vaticano fa un passo indietro sulle unioni gay e afferma che non è lecito benedire… “Non si può benedire il peccato”, si legge nella nota della Santa Sede…

La crisi della domanda di carburante causata dalla pandemia ha portato anche a decisioni aziendali positive per l’ambiente. La riconversione di porto Marghera a bioraffineria ha salvato attività e posti di lavoro. Speriamo in altri esempi virtuosi in Italia e nel mondo.

La Siria è al decimo anno di guerra civile: il paese è devastato e caratterizzato dalle macerie e dalla rassegnazione di una generazione segnata dal conflitto e privata di ogni speranza. Quando potrà concludersi tutto ciò? 

Continuano le manifestazioni di protesta per chiedere il rientro a scuola in sicurezza. In Umbria una piazza è stata popolata dalle scarpe dei bambini e dei ragazzi che in realtà nelle stesse ore erano a casa in didattica a distanza…

Newsletter

Mi iscrivo: