10.3.2021 Mattarella in fila per vaccinarsi allo Spallanzani, Laura Lugli citata per danni dalla società sportiva per essere rimasta incinta, pericoloso innalzamento del mare a Miami per il riscaldamento globale.

È in corso l’ennesimo litigio tra Unione Europea e produttori di vaccini, in questo caso Johnson&Johnson che ha detto che non riuscirà a consegnare quanto promesso. Intanto è stato annunciato che in Italia si produrrà il vaccino Sputnik e l’immagine più bella di ieri è quella del Presidente Mattarella in fila come tutti gli altri per ricevere il vaccino allo Spallanzani di Roma.

Il comitato tecnico scientifico si è pronunciato raccomandando prudenza, invitando ad avere meno contatti possibile e suggerendo di inserire maggiori restrizioni, tra cui i weekend blindati come a Natale per le zone rosse.

La pallavolista Laura Lugli è stata citata per danni dalla società sportiva di Pordenone per la quale giocava per essere rimasta incinta e, secondo loro, aver causato così danni alla squadra… Inoltre non le hanno pagato lo stipendio per il mese che non ha giocato e lei ha poi perso il bambino. Ne manca di strada da fare in termini di diritti…

Il livello del mare a Miami si sta alzando progressivamente e velocemente a causa del riscaldamento globale e si prevede che i danni saranno ingenti e visibili entro pochi anni. La città sta studiando dei piani per affrontare la situazioni con costruzioni lontano dalla costa, ma forse comunque sottovalutando il pericolo imminente.

La buona notizia di oggi riguarda degli studi che dimostrano che il 90% delle costruzioni dei prossimi 30 anni potrebbero ridurre molto le emissioni globali di CO2 e rendere l’industria delle costruzioni più sostenibile. Al momento, il cemento è responsabile del 40% delle emissioni che dobbiamo azzerare per salvare il pianeta.

Newsletter

Mi iscrivo: